lunedì 23 Settembre, 2019 - 11:30:47
Home > ARTè... > Venerdì 5 aprile a Maruggio in scena “Filumena Marturano”

Venerdì 5 aprile a Maruggio in scena “Filumena Marturano”

Continua a Maruggio con “Filumena Marturano”, una famosa commedia di Eduardo De Filippo, il “Premio Marubium”, la rassegna regionale di teatro amatoriale organizzata dal Comune di Maruggio in collaborazione con la compagnia teatrale La Filodrammatica Maruggese e FITA Puglia e con il patrocinio della Regione Puglia.

Quest’anno il “Premio Marubium” è inserito nel progetto Radices realizzato dall’ATS del Comune di Carosino, Maruggio, Fragagnano e Monteiasi, con il contributo dell’Avviso sullo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche (art. 45 del D.M. 1° luglio 2014) – ambito teatro.

La celeberrima commedia “Filumena Marturano”, nell’allestimento della Compagnia teatrale “Angelo Caracciolo”, sarà rappresentata venerdì 5 aprile, con sipario alle ore 21.00, al Cine Teatro Impero di Maruggio. Biglietto € 5 (ridotto €3) con info e prenotazioni contattando Amadia Sansonetti 3408756886 o Valeria Lombardi 3804381842. Lo spettacolo è compreso nel cartellone del “Premio Marubium” con fotografo di scena Anna Occhilupo.

La Compagnia teatrale “Angelo Caracciolo” porta in scena a Maruggio, con la regia di Angelo Caracciolo, la celeberrima commedia “Filumena Marturano”; scritta nel 1946 da Eduardo De Filippo, è un grande classico del teatro partenopeo, portata anche sul grande schermo dal film “Matrimonio all’italiana” con la splendida interpretazione di Sophia Loren e Marcello Mastroianni.
È la storia di Filumena, donna realmente vissuta nella Napoli del dopoguerra, una ex prostituta e contrabbandiera dei “bassi” che si finge in fin di vita per costringere al matrimonio Domenico Soriano, il suo ricco amante, nonostante questi sia invaghito di un’altra donna più giovane.
Scoperto l’inganno, Don Domenico vuole assolutamente annullare le nozze, ma Filumena gli rivela di essere madre di tre figli cresciuti di nascosto, uno dei quali è proprio suo figlio…
Da quel momento Don Domenico cercherà in tutti i modi di scoprire la sua discendenza. Ma per Filumena Marturano i figli sono tutti uguali, e non gli rivelerà mai l’identità di suo figlio!
Il grande Eduardo traspone nel personaggio di Filumena drammi, speranze e valori che, nonostante il tempo, sono sempre forti e attuali.

Nell’allestimento della Compagnia teatrale “Angelo Caracciolo” la regia è curata da Angelo Caracciolo, la scenografia dalla ditta Skenè e le foto di scena sono di Cosimo Pignatelli.
Protagonisti sono Angelo Caracciolo nel ruolo di Domenico Soriano e Fabiana Boccuni in quello di Filumena Marturano; sul palco Antonella Cervino è Rosalia Solimene, Vito Garrammone è Alfredo Amoroso, Vincenzo Di Bartolomeo è Riccardo, Mattia Errico è Umberto, Grazia Vozza è Diana, Lino Ciccarelli è l’avvocato Nocella, Anna Cardone è Lucia. Antonella Masella interpreta la sarta, mentre Nando Fiorenza e Umberto Carucci sono rispettivamente il primo e il secondo facchino.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Fortezze e Castelli di Puglia: Il Castello di Lequile

Le origini di Lequile vengono fatte risalire in genere all’epoca romana, quando si sarebbe stabilito …