venerdì 30 Ottobre, 2020 - 17:47:36

Ventidue “Ragazzi in Gamba” conquistano Chiusi

RAGAZZI IN GAMABA 2015 MARUGGIO

Un gruppo giovani artisti, studenti dell’ Istituto Comprensivo Tommaso del Bene di Maruggio, dopo aver superato la selezione regionale svoltasi  nel Teatro Comunale di Carosino sono stati dichiarati,  per il secondo anno consecutivo, “Ragazzi in Gamba”. Il prestigioso riconoscimento nazionale è stato consegnato nelle mani dei ragazzi da Marco Fè, organizzatore e promotore della manifestazione, nella giornata conclusiva della rassegna svoltasi a Chiusi (SI) nei giorni del 16 e 17 maggio scorsi.

Il vivace gruppo composto da 22 alunni delle classi seconde accompagnati dai 20 genitori e supportato dall’ insegnante responsabile del progetto, Giusy Mezzano, è arrivato nell’antica città etrusca di Chiusi, con una forte carica di vivacità ed allegria. I piccoli attori e ballerini  delle seconde classi 2A, 2B e 2C  della scuola secondaria di primo grado “Del Bene” si sono esibiti sul palcoscenico del Teatro Mascagni di Chiusi, portando in scena il musical: “Allacciare le cinture di sicurezza”, fatto di recitazione, ballo e  musica, liberamente tratto da un lavoro teatrale del celebre Trio: Massimo Lopez, Anna Marchesini e Tullio Solenghi, e riadattato per l’occasione dalla docente di musica Giusy Mezzano, che ne ha curato brillantemente anche le coreografie e i costumi.

«È stata veramente una bellissima manifestazione – afferma il Giusy Mezzano– perché gli alunni del nostro Istituto si sono incontrati e confrontati con gruppi artistici e musicali provenienti da ogni parte d’Italia. Non si è trattata di una sfida – continua la docente –ma solo di un confronto, essendo una rassegna e non un concorso».

Ragazzi in Gamba è infatti una rassegna nazionale di arte, musica, canto e folklore. Il promotore di questa che è diventata un appuntamento annuale a cui partecipano le scuole di tutta l’Italia è Marco Fè, instancabile organizzatore e promotore della rassegna. Nata a Chiusi nel 1963, l’iniziativa quest’anno compie 53 anni  fenomeno unico in Italia, se non altro per la sua permanenza nel tempo e per l’esperienza accumulata in questo oltre mezzo secolo da un gruppo di amici, tutti volontari.

Tutti i ragazzi sono stati bravi, dimostrando una competenza ed una sicurezza degna dei migliori artisti. Si sono impegnati moltissimo ed hanno eseguito alla perfezione i brani selezionati per la rassegna di Chiusi. “È stato veramente bello ed emozionante – dichiarano i genitori dei ragazzi – ascoltare il Marco Fè chiamare sul palco a fine rappresentazione, il gruppo dei piccoli artisti di Maruggio dei quali, avendoli selezionati a Carosino , ha presentato la peculiarità, la vivacità e la professionalità». L’esibizione è stata particolarmente apprezzata dal pubblico presente in sala soprattutto per la tipicità dei testi e delle musiche che hanno portato nel Teatro Mascagni un misto i vivacità e di maruggesità. Molto apprezzato lo sketch interpretato dai ragazzi Antonio e Annachiara dal quale ne è nato un tormentone teatrale “scappiamo a insieme” .

La trasferta a Chiusi  si è conclusa nella mattinata del 17 maggio con la sfilata per le vie del centro storico di Chiusi, in una bellissima cornice fatta di allegria, slogan, canti e con l’esplosione multicolore di coriandoli lanciati dai balconi delle case dagli abitanti del paese. 

Tutte le rappresentanze studentesche hanno poi partecipato alla manifestazione del “Rito della speranza” svoltasi nella piazza principale di Chiusi con il lancio suggestivo dei palloncini. «È stata veramente una bellissima manifestazione, – aggiunge un genitore dei ragazzi – mi sono sentito anch’ io, grazie a questa occasione, “Ragazzo in Gamba »

Un’occasione unica, quella di Chiusi, per gli alunni e genitori in rappresentanza del Circolo didattico di Maruggio che hanno vissuto momenti intensi di emozione, di gioia, di spensieratezza e di allegria che ricorderanno sicuramente per tutta la vita. Giusy Mezzano ha ringraziato i genitori presenti che hanno collaborato fattivamente e concretamente all’organizzazione che con il loro contributo, hanno permesso di vivere agli alunni un’esperienza indimenticabile.Un grazie al paziente ed instancabile Domenico Pagano del personale ausiliario e tecnico dell’Istituto Comprensivo Tommaso del Bene di Maruggio.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La Polizia di Taranto salva un 15enne vittima di bullismo, voleva suicidarsi

I poliziotti della Sala Operativa di Taranto, hanno ricevuto l’accorata telefonata di una giovanissima ragazza, …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.