martedì 20 novembre, 2018 - 12:20:37
Home > Paese Italia > “YLENIA È ANCORA VIVA” lo dice il fratello Yari

“YLENIA È ANCORA VIVA” lo dice il fratello Yari

ROMA – Yari Carrisi, ormai trentottenne, non si è arreso e, parlando a Bikini, settimanale di News Mediaset, in merito alla sorella Ylenia, scomparsa nel gennaio 1994 e mai più ritrovata, ha esposto quella che, più che una speranza, è una teoria in cui crede fermamente: «Io credo ancora che Ylenia possa essere in giro. Non credo per niente a quella storia che si sono inventati del fiume che fa buchi da tutte le parti»
A supportare la sua teoria, uno spiraglio che i media hanno messo in luce qualche settimana fa, secondo cui Ylenia sarebbe in un convento in Arizona, negli Stati Uniti. «Molte volte ci son arrivate notizie e io son partito subito: sono andato a Panama, sono andato in giro a seguire queste indicazioni, queste tracce».

Se Ylenia fosse ancora viva, oggi avrebbe 40 anni e alcuni indizi continuano a non convincere la famiglia Carrisi, che continua ancora a mettere insieme i pezzi di un puzzle complicato, quasi impossibile da risolvere. Fu proprio Yari a portare la triste notizia, quando, nel lontano Natale del 1993, dopo essersi recato negli Stati Uniti per fare una sorpresa alla sorella senza trovarla, iniziò a cercarla senza successo. La notizia della scomparsa divenne ufficiale il 6 gennaio 1994.

Fonte: www.leggo.it

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Fortezze e Castelli di Puglia: Il Castello di Monopoli

  Fu l’Imperatore Carlo V ad ordinare la costruzione del Castello di Monopoli, nell’ambito della …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.