lunedì 17 Gennaio, 2022 - 20:46:33

A proposito… dello spot Conad per le Feste

A proposito... dello spot Conad per le Feste

A proposito della pubblicità Conad… voglio portare la mia testimonianza di mamma “informata dei fatti” perché diventata ormai da circa quindici anni espertissima a tempo indeterminato nel confezionamento di pacchi da spedire al nord, al centro e ultimamente anche all’estero. La preparazione di un pacco è un rituale che va al di là della necessità di far arrivare ai propri figli lontani quel particolare cibo o quell’oggetto ormai reperibile quasi in ogni angolo del mondo! Ci serviamo di un’anonima scatola di cartone per far viaggiare quello che di noi è dovuto rimanere qui e quel perimetro di carta rappresenta l’opportunità di riempire vuoti e distanze lasciate dalla loro assenza.

Un semplice e ruvido solido geometrico diventa prezioso mezzo di congiunzione, nostro indispensabile complice da riempire all’inverosimile in ogni piccolo anfratto e improbabile angolo. E così anche un dentifricio, un paio di calzini, una camicia, un pigiama arrotolato e strizzato fino all’osso renderà tangibile e personificherà il nostro affetto parlando la lingua di sempre a quei pezzi di cuore lontani. È un meccanismo mentale comprensibile, da angolazioni diverse ma sovrapponibili, solo dai due attori di questo vettore d’ amore: chi lo prepara e chi lo riceve… perché quello del pacco è un viaggio d’amore…

Lo immaginiamo e lo seguiamo in tutte le fasi…guardiamo e ci raccomandiamo con trepidazione alle mani sconosciute del corriere cui lo affidiamo e ne monitoriamo tappe soste e tempi.
Carichiamo l’attesa della consegna di emozione pura, immaginando la curiosità e la sorpresa di chi dall’altra parte verrà inondato da barattoli sotto vuoto, conserve e sottolii colorati e avvolti in chilometri di pellicola e carta , generi di seconda terza e quarta necessità ecc…ecc…ecc…ma indispensabili per garantire e rendere più confortevole ( a nostro unico e discutibile parere) quella vita lontano da noi che immaginiamo possa essere riscaldata anche da una salsiccia e una busta di orecchiette sottovuoto!

Anna Marsella

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Fotonotizia - Campomarino di Maruggio sit-in spontaneo

Fotonotizia – Campomarino di Maruggio sit-in spontaneo

Un sit-in spontaneo con due messaggi: > AVETE SPORCATO LA COSA PIÙ PREZIOSA, LA NOSTRA …