martedì 30 Novembre, 2021 - 22:39:07

FAGGIANO – La cantina San Giorgio adotta un delfino: benvenuta Surf!

La cantina San Giorgio di Faggiano, del gruppo veneto Tinazzi, prosegue il suo percorso per proteggere il mare e i suoi abitanti adottando un delfino in collaborazione con la Jonian Dolphin Conservation

Continua l’impegno della cantina San Giorgio per la tutela del mare e dei suoi abitanti in collaborazione con la Jonian Dolphin Conservation, organizzazione per la salvaguardia dei cetacei nel Golfo di Taranto.

La cantina di vini tarantina ha adottato un grampo (Grampus griseus), una specie rara di delfino, per contribuire attivamente alla raccolta di dati ed informazioni fondamentali per migliorare le condizioni di salute del nostro Mare.

Il delfino si chiama Surf ed è una femmina adulta. Il nome Surf deriva dalla cicatrice sul lato destro della pinna che ha la forma di un’onda. Quando viene avvistata nelle acque del Golfo di Taranto è sempre in compagnia del suo cucciolo “Mario”.

Le cicatrici rendono le pinne dorsali dei grampi delle vere e proprie “impronte digitali”, uniche e inconfondibili. Fino ad ora sono stati identificati ben 117 Grampi nel Golfo di Taranto ma c’è ancora molto da scoprire su di loro e sui loro comportamenti.

Nel mediterraneo, le informazioni sui grampi, a causa del ridotto numero di avvistamenti, sono scarse per cui viene classificata come Data Deficient. Per la corretta conservazione della specie è necessario aumentare le conoscenze sulla loro abbondanza, distribuzione e utilizzo dell’habitat nell’intero bacino mediterraneo, e proprio per tali motivazioni la nostra scelta è andata su di un delfino così raro.

«Sosteniamo con felicità la Jonian Dolphin Conservation – commenta Francesca Tinazzi, titolare della cantina San Giorgio insieme al padre Gian Andrea e al fratello Giorgio – anche attraverso l’adozione di Surf. Con questo gesto vogliamo aiutare i ricercatori che lavorano alla raccolta di dati e di informazioni determinanti per conoscere lo stato di salute dei delfini del Golfo di Taranto e di conseguenza del mare che li ospita. Per noi è importante essere presenti attivamente sul territorio collaborando con realtà che si occupano con passione e con professionalità di tematiche così importanti».

Già da due anni la cantina San Giorgio è partner del progetto di “Ricercatore per un giorno” della Jonian Dolphin Conservation attraverso la degustazione di una selezione di vini che sono offerti durante le escursioni giornaliere dei catamarani.

SAN GIORGIO, Vini Nobili del Salento – La cantina San Giorgio è stata fondata dalla famiglia veneta Tinazzi nel 2011 a San Giorgio Jonico (TA). Dal 2020, per dare maggiore impulso alla produzione vinicola pugliese, Tinazzi ha trasferito la sede della cantina nel comune limitrofo di Faggiano. Nell’area della cantina è stato anche scoperto un sito archeologico che a breve sarà visitabile.

FEUDO CROCE – Dal 2001 la famiglia Tinazzi è presente sul territorio pugliese con la Masseria Feudo Croce a Carosino, con 20 ettari di vigneti. Qui si coltivano uve tradizionali dell’Alto Salento, allevate a spalliera e alberello pugliese. La produzione si concentra sui vini rinomati come Primitivo di Manduria, Negroamaro, Malvasia Nera e Malvasia Bianca. È possibile visitare la masseria e partecipare a degustazioni su prenotazione.

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

EROI E SUPER EROI “MADE IN TARANTO” PER I DELFINI

Il famoso Sal Velluto ha donato una sua tavola originale dedicata a Taranto alla Jonian …