martedì 13 novembre, 2018 - 1:54:11
Home > Attualità > Il primo cittadino di Sava, Dario Iaia, nominato nuovo coordinatore regionale delle “ Città del Vino”

Il primo cittadino di Sava, Dario Iaia, nominato nuovo coordinatore regionale delle “ Città del Vino”

Rinnovato il coordinamento regionale di “Città del Vino“. L’associazione, che in Italia raggruppa circa cinquecento comuni ed enti locali, caratterizzati dalla presenza di vini a denominazione controllata, rappresenta un punto di riferimento importante nel panorama nazionale enogastronomico.

Alla riunione di qualche giorno fa, che si è svolta a Sava, hanno preso parte il direttore generale dell’associazione, Paolo Benvenuti, insieme ad Antonio Cavallo, ambasciatore delle Città del Vino e già vice presidente nazionale della stessa associazione, oltre al conigliere comunale di Sava Mario Mancino .

All’unanimità degli amministratori presenti, è stato eletto nuovo coordinatore regionale il sindaco di Sava, Dario Iaia. A comporre la giunta regionale, sono stati chiamati l’assessore Carmine De Lorenzo del comune di San Pancrazio Salentino, al quale è stato conferito anche l’incarico di vice coordinatore, l’assessore Michele Rizzo del comune di Lizzano (per l’occasione accompagnato dal consigliere Andrea Simone), il sindaco di Torricella, Michele Schifone, e Aldo Marinelli, assessore di Carosino.
Al funzionario dell’ufficio agricoltura del comune di Sava, Giovanni De Santis, è stato affidato l’incarico di coordinamento tecnico della struttura neo eletta. Il dibattito che ha caratterizzato l’incontro è stato molto articolato e partecipato. Tutti gli intervenuti hanno espresso l’auspicio di un rilancio dell’associazione in Puglia, con una particolare attenzione da riservare alla promozione del territorio sotto l’aspetto eno-gastronomico, turistico e culturale.
Promozione che, nelle parole del neo coordinatore Iaia, deve passare anche da eventi che hanno riscosso buon successo, come “Calici di Stelle”, a Sava, la Sagra del Vino di Carosino, Agritur a Lizzano, ed altri.

La nostra zona territoriale e mi riferisco a quella dei vigneti di primitivo ha assunto negli anni, un ruolo chiave nello sviluppo economico di questo territorio. Tante grandi aziende stanno investendo nel settore e tanti piccoli produttori, giovani soprattutto, hanno puntato sulla qualità del vino. Noi, come istituzioni, abbiamo il dovere di essere accanto a loro, favorendone la visibilità, tramite eventi promozionali e strategie di marketing. In questa maniera, possiamo aiutare il settore anche nel creare nuova occupazione”, è il commento del neoeletto coordinatore regionale, Dario Iaia.

L’obiettivo dell’associazione – così come viene precisato nella homepage di Città del Vino.it – è quello di aiutare i Comuni, con il diretto coinvolgimento di Ci.Vin srl, sua società di servizi, a sviluppare intorno al vino, ai prodotti locali ed enogastronomici, tutte quelle attività e quei progetti che permettono una migliore qualità della vita, uno sviluppo sostenibile, più opportunità di lavoro. Un esempio concreto è l’impegno per lo sviluppo del turismo del vino, che coniuga qualità dei paesaggi e ambienti ben conservati, qualità del vino e dei prodotti tipici, qualità dell’offerta diffusa nel territorio ad opera delle cantine e degli operatori del settore. Il turismo rurale nelle Città del Vino è in crescita costante. Con oltre 3 miliardi di euro di fatturato stimati e circa 5 milioni di enoturisti (secondo i rapporti annuali dell’Osservatorio sul turismo del vino), l’enoturismo si pone al centro delle politiche di crescita locale. È questa una forma di turismo di esperienza che privilegia la sostenibilità, l’incontro con il territorio, e la conoscenza diretta dei suoi protagonisti: i vignaioli e la gente che qui lavora e vive”.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

A 550 anni dalla nascita di Nicolò Machiavelli si rilegge Il Principe in un prestigioso studio curato Micol Bruni

“IL PRINCIPE. Il Machiavelli di un secolo di mezzo“: un grande libro per un grandissimo …