giovedì 29 Febbraio, 2024 - 1:05:07

Incendio Stadio Comunale “Iacovone”: la Polizia di Stato esegue due ordinanze di custodia cautelare nei confronti di due tifosi foggiani

Incendio allo stadio "Iacovone" di Taranto
Incendio allo stadio “Iacovone” di Taranto

A seguito di articolate indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Taranto, alle prime ore della mattinata odierna la Polizia di Stato sta dando esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Taranto, nei confronti di due tifosi foggiani presunti responsabili di incendio aggravato dall’aver commesso il fatto in occasione di una manifestazione sportiva ed in luogo aperto al pubblico.

Gli investigatori della D.I.G.O.S., a seguito di articolate e minuziose indagini, supportate dall’attenta e puntuale visione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti all’interno dello Stadio Comunale “E. Iacovone”, hanno potuto accertare che l’incendio del settore Curva Sud, riservato ai tifosi ospiti, verificatosi lo scorso settembre al termine della gara del campionato di Serie C, girone C “Taranto F.C. 1927 – Calcio Foggia 1920”, era stato innescato verosimilmente da un fumogeno acceso dai sostenitori foggiani mentre lasciavano le gradinate dello stadio.

La minuziosa analisi delle copiose immagini acquisite dai sistemi di sorveglianza, coniugata con specifiche attività tecniche, delegate alla polizia giudiziaria dalla Procura Jonica, ha consentito di raccogliere elementi utili per identificare i presunti responsabili della condotta illecita.

Altresì, attraverso la visione di alcuni “fermo immagine”, sono stati acquisiti importanti dettagli (come il colore della felpa o il logo sul berretto su uno dei presunti autori) da cui è stato possibile ricostruire l’esatta sequenza dei fatti, la dinamica degli eventi ed i possibili autori dell’incendio.

La successiva attenta disamina del materiale probatorio fornito, ha consentito alla Procura di Taranto di avanzare la relativa richiesta cautelare al GIP.

Si ribadisce che per gli indagati vige il principio della presunzione di innocenza sino a sentenza definitiva.

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

palazzo del governo di taranto

Taranto – Rinnovo Consiglio Provinciale: pronte le liste

Importante appuntamento : Elezioni per il Rinnovo dei Consiglieri della Provincia di Taranto il 17 …