mercoledì 21 Aprile, 2021 - 19:03:21

Maruggio, liquami maleodoranti di fogna nera in via Risorgimento. L’esposto del giornalista-ambientalista Mimmo Carrieri

Maruggio, liquami maleodoranti di fogna nera in via Risorgimento. L’esposto del giornalista-ambientalista Mimmo Carrieri«La situazione ambientale ed igienico sanitaria è inverosimile, l’aria tutta attorno (adiacente al Campo Sportivo Comunale e ad abitazioni civili) è irrespirabile, e ciò può costituire un potenziale pericolo per la salute pubblica.»

È quanto segnalato con un esposto dall’ambientalista Mimmo Carrieri indirizzato al Comando carabinieri N.O.E. di Lecce e all’Ausl di Manduria.

« … a seguito di molteplici segnalazioni, questo pomeriggio – si legge nell’esposto dell’ambientalista –  mi sono recato nella contrada di cui all’oggetto (zona Fica ndr) dove ho potuto constatare una situazione di grave degrado ambientale ed igienico sanitario derivante da una consistente presenza di maleodoranti “liquami di fogna nera” provenienti dalla località balneare di “Campomarino di Maruggio che fuoriescono da un tubo in parte interrato (molto probabilmente lesionato), riversandosi in un terreno agricolo coltivato ad uliveto.
Ritenendo che tali condizioni  – continua l’esposto – potrebbero costituire un potenziale pericolo per la salute pubblica (il terreno è confinante con lo stadio Comunale), CHIEDO alle Autorità in indirizzo, qualora dovessero ritenerlo necessario, di voler effettuare una verifica sullo stato dei luoghi, e in caso si dovesse ritenere necessario, di adottare tutti quei provvedimenti a consequenziali mirati alla tutela della salute pubblica e dell’ambiente.»

Maruggio, liquami maleodoranti di fogna nera in via Risorgimento. L’esposto del giornalista-ambientalista Mimmo Carrieri

Il noto ambientalista riporta la notizia del suo esposto sul suo profilo Facebook e continua la sua denuncia:

«A quanto pare questa anomala situazione va avanti da anni, scrive Mimmo Carrieri sul suo profilo Fb – e il proprietario del terreno, che più volte si è lamentato con gli amministratori locali, deve rinunciare alla raccolta delle olive subendo un danno economico.

Se è pur vero che la competenza è dell’Acquedotto Pugliese, e anche vero che il Sindaco, in quanto prima “Autorità Sanitaria Locale”, insieme all’assessore all’Ambiente, in tutti questi anni avrebbero dovuto far sentire il “fiato addosso”. Qui non si tratta di salvaguardare solo l’ambiente, ma soprattutto di tutelare la salute dei cittadini, e in particolare di coloro che si recano al Campo Sportivo Comunale.

NON SI PUO’ SOTTOVALUTARE IL POTENZIALE PERICOLO, – conclude il post- occorre che ognuno nell’ambito delle rispettive responsabilità, intervenga con quella giusta urgenza che la situazione richiede.»

 

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Uno stormo di Cicogne fa tappa nel leccese... L'avvistamento presso l'aviosuperficie "Fondone" di Lecce di oltre 60 esemplari. Vedi le foto

Uno stormo di Cicogne fa tappa nel leccese… L’avvistamento presso l’aviosuperficie “Fondone” di Lecce di oltre 60 esemplari. Vedi le foto

Che spettacolo! Uno stormo di Cicogne fa tappa a Lecce. Una 60 di cicogne hanno …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.