giovedì 20 Gennaio, 2022 - 21:56:54

MARUGGIO, ritorno a scuola in sicurezza. Arrivano nelle sedi scolastiche 25 purificatori d’aria

MARUGGIO, ritorno a scuola in sicurezza. Arrivano nelle sedi scolastiche 25 purificatori d'aria

«Sono 25 i depuratori d’aria installati in tutte le aule dell’istituto comprensivo “T. Del Bene”, a partire dalla sezione primavera fino ad arrivare alla scuola media ed anche presso i locali adibiti al servizio di refezione scolastica».

Lo si apprende sulla pagina ufficiale di Facebook del Comune di Maruggio

Si tratta di purificatori d’aria con filtri a carbone attivo, si legge nel post, utili per ridurre al minimo la trasmissione di malattie, comprese quelle respiratorie di origini virali, batteri ma anche per gli stati influenzali considerato che gli alunni e il personale scolastico vivono in ambienti chiusi.MARUGGIO, ritorno a scuola in sicurezza. Arrivano nelle sedi scolastiche 25 purificatori d'aria

L’iniziativa di prevenzione, è stata promossa dal sindaco Alfredo Longo con il contributo del consigliere comunale Mariangela Chiego.

L’operazione “sicurezza” mira a creare degli ambienti interni sani e puliti con l’obiettivo di tutelare la salute dei “piccoli” maruggesi e contrastare la diffusione del Covid-19 all’interno dei plessi scolastici.
A Maruggio – conclude il comunicato –  il rientro a scuola è in piena sicurezza!

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Leonard Cohen e Dante. Alla ricerca di un amore in esilio. C'è sempre un viaggio inascoltato lungo gli argini del tempo che intreccia memorie

Leonard Cohen e Dante. Alla ricerca di un amore in esilio. C’è sempre un viaggio inascoltato lungo gli argini del tempo che intreccia memorie

Abitano il tempo e l’esilio della parola. La cognizione dell’esistere oltre il dolore. C’è sempre …