lunedì 19 Agosto, 2019 - 1:51:59
Home > Cronaca > Suicidio nello stabilimento Ilva di Taranto.

Suicidio nello stabilimento Ilva di Taranto.

TARANTO – Nell’Ilva di Taranto si muore anche per suicidio. Così ha deciso un operaio del siderurgico di 41 anni che ieri sera poco prima la mezzanotte si è gettato da un altezza di quattordici metri nel reparto Afo 2 dove lavorava. Aveva da poco iniziato il turno di notte quando è salito sulla rampa da dove si è tuffato nel vuoto. Inutili i tentativi di trattenerlo dei suoi colleghi che si erano accorti dei propositi dell’uomo. Non si conoscono altri particolari della tragedia che ha colpito l’intero stabilimento. Il metalmeccanico era di Taranto dove viveva con la moglie e figli.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Caporalato, CIA Due Mari: “Ecco come innescare un circolo virtuoso”

Articolato documento consegnato dall’organizzazione nell’incontro in Prefettura  “No allo sfruttamento e all’ipocrisia: le aziende siano …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.