domenica 24 Gennaio, 2021 - 12:26:37

Avetrana. La Tria di San Giuseppe tra le antiche tradizioni e i sapori di oggi

Ph Bruno Leo
Il profumo della “Tria”, le scolaresche festanti in piazza, le tavolate imbandite di ogni leccornia ricordano la tradizione e la vocazione verso San Giuseppe. La piccola cappella accoglie di buon mattino i fedeli che rendono omaggio e pregano il santo, come tanti anni fa in cui la fede faceva dimenticare le vicissitudini della povertà e univa i fedeli attraverso la preghiera, consumando un piatto di tria in compagnia inneggiando a San Giuseppe.

Trascorrono i decenni ma le tradizioni e la religiosità accompagnano e scandiscono le stagioni del piccolo paese di Avetrana in cui sacro e profano si fondono e lasciano alle nuove generazioni la consapevolezza di riti e feste antiche da custodire e preservare gelosamente. La leggenda racconta che attraverso la consumazione della “tria”, pasta fresca fatta in casa senza uova ma con farina, acqua e olio di oliva, si solidarizzava e si aiutavano le persone più povere e tornando a casa non era raro portare con sé più piatti di tria per condividerla con i più bisognosi o con chi per motivi di salute non riusciva ad andare in piazza.

La processione con il Santo portato a spalla attraversa oggi come allora le vie del paese tra i cittadini che si fermano ai bordi della via per un saluto ed un segno della croce, per ritrovarsi poi in piazza e consumare, in segno di devozione, il gustoso piatto celebrando San Giuseppe. (foto Bruno Leo)

Salvatore Cosma

Commenta con Facebook

Notizie su Salvatore Cosma

Salvatore Cosma
Laureato in Giurisprudenza presso l'Università di Lecce, originario di Avetrana, paese in cui sin da piccolo ha maturato la passione per la musica, in particolare lo studio del pianoforte, strumento che ha studiato diversi anni, parallelamente ha coltivato la passione per la lettura e la scrittura. Attualmente vive e lavora a Reggio Emilia conservando un forte legame con Avetrana, dove torna ogni volta che gli impegni di lavoro glielo consentono. Lavora in ambito sindacale. Si occupa principalmente della rappresentanza politica e sindacale/vertenziale dei lavoratori del settore edile nella provincia di Reggio Emilia. Appassionato di storia, cultura e tradizioni salentine.

Leggi anche

Prosegue il progetto “Basequa”, su Zoom tre appuntamenti on line

Prosegue il progetto “Basequa” che prevede tantissime attività – tutte gratuite e opportunamente rimodulate per …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.