domenica 09 Maggio, 2021 - 2:52:46

Bagheria, il 24 luglio Palazzo Cutò: Un D’Annunzio magico, lo Sciamano metropolitano di Pierfranco Bruni

Bagheria, il 24 luglio Palazzo Cutò: Un D’Annunzio magico, lo Sciamano metropolitano di Pierfranco Bruni

La classicità nella letteratura è il percorso fondamentale nel quale la visione culturale di Pierfranco Bruni struttura i suoi processi poetici. Dopo Pirandello, Pavese e Ovidio ritorna a Gabriele D’Annunzio.

Da dove nasce il bisogno di elevare la vita al rango di opera d’arte in D’Annunzio? Cosa ci svela Pirandello sull’esistenza? La scrittura può cogliere la molteplicità danzante del mondo?

La letteratura è un’immagine dell’universo?

La risposta è in “Parole Pensanti”: collana di letteratura filosofica diretta dal poeta -scrittore intellettuale Pierfranco Bruni per la Ferrari Editore.

Un anno dopo l’uscita del primo volume dedicato a Pirandello, lo scrittore torna a scandagliare il futuro nella letteratura del passato, attraverso l’approfondimento del pensiero e dello stile di Gabriele D’Annunzio.

Pierfranco Bruni, ancora una volta, sceglie di muoversi in uno stadio intermedio tra la filo­sofia e la letteratura, per raccontare, a tutto tondo, il profilo nascosto di uno dei personaggi più importanti e controversi del Novecento, ma anche per tentare di catturare una dimensione immaginativa capace di cogliere la realtà.

Il secondo volume, intitolato “Lo sciamano metropolitano”, (Ferrari editore) analizza le fosforescenti sperimentazioni letterarie dannunziane e il sogno decadente di fondere l’arte e la vita.

Un libro che ricorda molto una sorta di taccuino metafisico, ricco di scoperte, ricerche e riflessioni che disegnano le emozioni fluttuanti e le sensazioni estetiche, indirizzate

verso il rinnovamento, la trasgressione, la lotta, il tormento, la passione, la celebrazione, la meraviglia e il gioco, di un grande sciamano metropolitano, considerato la fonte letteraria chiave del secolo.

Il libro sarà presentato con una Relazione di Pierfranco Bruni a Bagheria il prossimo martedì 24 luglio nello storico Palazzo Cutò, Via Consolare, 105, ore 19.00, per celebrare gli 80 anni della morte di Gabriele D’Annunzio. La manifestazione è organizzata dalla Fondazione Thule Cultura, dal Comune di Bagheria e dalla Associazione Bagnera. Interverranno Tommaso Romano, Romina Aiello, Biagio Sciortino, Giuseppe Bagnera, Antonino Restivo.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Anziano cade in casa, salvato dalla Polizia di Stato

Anziano cade in casa, salvato dalla Polizia di Stato

A tarda sera di ieri, il personale in servizio presso la Sala Operativa della Questura …