giovedì 13 Dic, 2018 - 5:59:23
Home > Attualità > Manduria – Chiude la mostra “Il cine-teatro a Manduria nel ‘900”, bilancio e ringraziamenti

Manduria – Chiude la mostra “Il cine-teatro a Manduria nel ‘900”, bilancio e ringraziamenti

MANDURIA – Dopo qualche giorno dalla chiusura delle mostra “Il cine-teatro a Manduria nel ‘900”, vorrei ringraziare tutti i visitatori: sono stati più di 1300 che, mossi da curiosità e nostalgia, hanno rianimato i corridoi dello storico cinema teatro Candeloro. Per molti è stato un vero e proprio ritorno al passato, un bellissimo viaggio adiuvato da più di cento locandine, dalle storiche fotografie, dalle numerose recensioni dei giornali d’epoca, fino alla stessa musica: la Boheme di Puccini e la Traviata di Verdi che hanno fatto da colonna sonora alla inaugurazione della mostra così come nel lontano 1952 le stesse opere furono rappresentate per l’inaugurazione del teatro Candeloro. La mostra è stata dedicata alla memoria del dott. Michele Greco, a lungo bibliotecario della “Marco Gatti”, il quale ebbe la lungimiranza di raccogliere e custodire per anni tutto quel materiale che per tanti altri sarebbe risultato inutile o ingombrante.

Un ringraziamento a tutti coloro che, a vario titolo, direttamente e indirettamente, hanno contribuito alla realizzazione della mostra. Un ringraziamento particolare va all’Università delle Tre Età, al suo presidente nazionale, Gustavo Cuccini, e al presidente della nostra sezione cittadina, Maria Antonucci Rochira; ai nostri sponsor: senza il loro prezioso contributo nulla sarebbe stato possibile. Un ringraziamento doveroso va fatto anche a Sisto Sammarco che con il suo intervento, prezioso e scrupoloso, ha impreziosito il valore della mostra, soffermandosi sull’evoluzione del linguaggio utilizzato sulle singole locandine. Un ringraziamento a tutti gli organi di stampa che hanno contribuito a divulgare l’evento ed alla dottoressa Daniela Treviri Gennari, della Oxford Brookse University, che ha contribuito a sostenere l’iniziativa e ad inserirla, come primo evento dell’anno 2018-19, nel progetto “CineRicordi”. Un grazie anche alla congrega dei Santi Leonardo e Sebastiano che ci ha ospitati nella sua splendida cornice barocca, anche se insufficiente a contenere tutti i graditissimi ospiti.

Un grazie, infine, alla famiglia Candeloro che ha consentito di accedere, dopo trent’anni, nei locali del teatro più amato dai manduriani.
L’intento della mostra non era solo quello di far conoscere la vasta pubblicistica riguardante i diversi cine-teatri del ‘900 e un edificio storico come il cine-teatro Candeloro, ma anche, e forse soprattutto, quello di riaccendere i riflettori su un palcoscenico ormai abbandonato da anni, quello della cultura, e tentare di riportarlo di nuovo in auge.

Vincenzo Stranieri
Il curatore della mostra

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Francia: spari nel centro di Strasburgo nei mercatini di Natale, 2 morti accertati e 11 feriti

Spari in un mercato di Natale a Strasburgo, in Francia. Il bilancio provvisorio sale ad …