giovedì 20 Gennaio, 2022 - 15:41:57

Manduria, controlli dei carabinieri: otto denunce e un segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti

Manduria, controlli dei carabinieri: otto denunce e un segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti

MANDURIA – Otto denunce a piede libero e 1 persona segnalata quale assuntore di sostanze stupefacenti, sono il risultato di un servizio di controllo straordinario del territorio disposto dalla Compagnia Carabinieri di Manduria (Ta) finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere con particolare riguardo allo spaccio ed all’assunzione di sostanze stupefacenti.

Le persone denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tarantina sono state ritenute responsabili di diversi reati:

  • 1 per furto,
  • 1 per violazione degli obblighi derivanti dalla misura della sorveglianza speciale di P.S. a cui era sottoposta,
  • 1 guida senza patente perché mai conseguita,
  • 2 per furto aggravato in concorso,
  • 1 per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali,
  • 1 per ricettazione
  • 1 per abbandono di persone minori o incapaci e furto in abitazione.

Inoltre, veniva segnalato alla Prefettura di Taranto 1 soggetto poiché trovato in possesso di gr. 4 di marijuana che, verrà analizzata dai militari del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Leonard Cohen e Dante. Alla ricerca di un amore in esilio. C'è sempre un viaggio inascoltato lungo gli argini del tempo che intreccia memorie

Leonard Cohen e Dante. Alla ricerca di un amore in esilio. C’è sempre un viaggio inascoltato lungo gli argini del tempo che intreccia memorie

Abitano il tempo e l’esilio della parola. La cognizione dell’esistere oltre il dolore. C’è sempre …