sabato 05 Dicembre, 2020 - 19:14:48

A mia madre e mio padre

Ci sono persone che sembrano distanti ma non smettono di vivere nel cuore e tra le mani. Un pensiero o un messaggio. Cosa cambia. Il tempo fugge. Si fa vento nei giorni di tempesta. Troppo facile. O troppo complicato. Mia madre mio padre. Non smettono di essere vivi. Madre continua a parlarmi come nei Colloqui di Pirandello.
Non vi posso pensare distanti. Lo siete ma non è vero. Bisogna soltanto stabilire una questione. Non ci siete ma restate vicini. Ci siete ma rimanete distanti. Chi di noi non c’è veramente? Io o voi? Ci apparteniamo come non ci siamo mai appartenuti.

Pierfranco Bruni

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Lo sfogo: questa è la parte (poco umana) di Maruggio che non mi piace

Cari amici, a Maruggio è sempre festa! Nonostante la pesante cappa che sta sulla nostra …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.