sabato 15 Dicembre, 2018 - 20:26:41
Home > La Voce > Provincia e Regione > Radio Padania si stabilisce in Puglia e da lì insulta i “terroni”

Radio Padania si stabilisce in Puglia e da lì insulta i “terroni”

Radio Padania

Che il Salento secessionista piacesse alla Lega lo si era capito fin dalla richiesta di Matteo Salvini, eurodeputato della Lega Nord e direttore di Radio Padania Libera, di poter istallare un ripetitore per la voce ufficiale del suo partito al Comune di Alessano, pochi chilometri da Santa Maria di Leuca, de finibus terrae: «La Puglia è la regione del Sud più simile alla Padania», proclamava a settembre al Corriere del Mezzogiorno: «I pugliesi sono la popolazione più simile a quella lombarda e del Nord Italia. A Milano c’è poi una foltissima comunità di baresi e salentini che lavorano e vanno d’accordissimo con noi. La Puglia è davvero una delle zone più avanzate del Meridione».

Una storia nata e già finita per i trenta comuni salentini che dal 17 dicembre, dopo Sicilia e Sardegna, sono finiti nell’orbita della Lega Nord, e con essa di musiche celtiche, rubriche come Padania sveglia!, Alpini padani e annesse gergalità nordiste. Nei negozi, nei bar, si inizia a reclamare, qualcuno dà vita a un comitato di protesta cittadino, le emittenti locali a minacciare azioni giudiziarie: «Ma com’è possibile che dobbiamo ascoltare 24 ore su 24 insulti ai meridionali?», s’infuria Salvatore Capone, segretario provinciale Pd, «non posso farci nulla» è costretto a rispondere il sindaco di Alessano, Gigi Nicolardi.

Il caso, raccontato dal Fatto Quotidiano e poi dalla Stampa, ha in effetti dell’incredibile. Trattandosi di un’emittente nazionale riconosciuta a “carattere comunitario”, ossia priva di scopo di lucro e con uno statuto caratterizzato dalla promozione di contenuti a carattere culturale, etnico, politico e religioso (come Radio Maria, per intenderci), e in ragione di due norme varate nel 2001 e nel 2005, Radio Padania può occupare gratuitamente le frequenze radio previa certificazione presso il ministero delle Comunicazioni, percependo un finanziamento annuo. Con quale utilità per la comunità salentina, si chiedono nella regione «più avanzata del Meridione», dove tra sinfonie natalizie, pizziche e tarante risuona ora il verbo leghista.

Fonte: Tempi.it

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Fotonotizia: Fulmine si abbatte su abitazione sulla Maruggio-Manduria

Un Fulmine si è abbattuto nella notte  su un’abitazione sulla Maruggio Manduria subito dopo la …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.