martedì 30 Novembre, 2021 - 21:28:34

Rifiuti “abusivi”, multe salate e denunce per i trasgressori, pronte telecamere trappola

Foto di repertorio

MARUGGIO – Sono già tantissime le multe fatte recapitare ai furbetti dei rifiuti, ossia a coloro che trasgrediscono le regole attraverso lo smaltimento illegale degli stessi, buttandoli per strada, nelle campagne ed anche sulla litoranea. E’ questo il primo bilancio dopo che l’Amministrazione comunale ha attivato una task force per contrastare con forza questo fenomeno, avviando dei servizi di controllo specifici da parte della polizia locale. Una vera e propria lotta contro chi abbandona i rifiuti sul suolo pubblico. Nonostante i tanti servizi gratuiti messi a disposizione dall’Ente civico, ricordiamo le numerose campagne di sensibilizzazione, gli inviti, i pannelli informativi, l’attivazione del numero verde, l’isola e la bottega ecologica, regna ancora l’inciviltà, mancando di rispetto al territorio.

La nostra comunità merita rispetto, il tempo della tolleranza è esaurito”- commenta così il vicesindaco Giovanni Maiorano, nonché assessore all’ecologia e ambiente. – La tutela e la salvaguardia dell’ambiente rappresentano un punto fondamentale del nostro programma elettorale, e per tanto ci siamo subito attivati per cercare di raggiungere questo risultato. Abbiamo rafforzato l’attività di controllo e vigilanza del territorio con un servizio di pattugliamento da parte della polizia locale che ha già prodotto decine e decine di sanzioni per i trasgressori. Un servizio che sarà garantito per l’intero periodo estivo e che sicuramente produrrà la drastica riduzione del fenomeno. Non è possibile – conclude Maiorano – trovare montagne di rifiuti per strada, negli angoli, nelle periferie e ancor peggio in questo periodo nelle zone marine. Esistono le regole e vanno rispettate, chi sbaglia paga.

Oltre al rafforzamento del servizio di controllo del territorio da parte dei vigili urbani, l’Amministrazione ha pensato anche di installare delle telecamere “trappola”, già all’opera e pronte per fotografare gli incivili durante il malsano gesto di abbandono sconsiderato di ogni tipo di rifiuto. Se questo non dovesse bastare è arrivata anche un’ordinanza sindacale per il divieto di conferimento dei rifiuti per i non residenti e per chi non è iscritto al ruolo Tari del Comune di Maruggio. Insomma, prima di gettare un rifiuto nel cassonetto o per strada bisognerà riflettere e meditare un po’ di più.

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

EROI E SUPER EROI “MADE IN TARANTO” PER I DELFINI

Il famoso Sal Velluto ha donato una sua tavola originale dedicata a Taranto alla Jonian …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.