venerdì 30 Ottobre, 2020 - 17:32:05

Taranto, le nuove bottiglie Raffo arrivano in città in bici e su un van d’epoca


Taranto, 10 aprile 2017. Raffo non smette di stupire. Dopo il restyling scelto attraverso un referendum popolare – con il voto di circa 3mila tarantini che, a grande maggioranza, hanno detto sì ad una bottiglia più moderna, che guarda al futuro, ma con le radici ben salde nella storia e nell’identità della Città che l’ha vista nascere – la “birra dei due mari” ha scelto un modo davvero insolito per la consegna delle prime bottiglie appena rinnovate: in bicicletta e su un van d’epoca. Ecco le prime immagini dell’arrivo della nuova Raffo nei locali del centro e del borgo vecchio.

Birra Raffo, orgogliosamente tarantini dal 1919.
Birra Raffo è stata fondata nel 1919 a Taranto dall’imprenditore Vitantonio Raffo. La storia della Birra Raffo e quella della Birra Peroni si incontrarono nel 1961, in un periodo di brillante crescita del mercato e dei consumi birrari, trainati dal boom economico italiano. Il marchio Raffo fu fortemente voluto e mantenuto indipendente nel Gruppo Peroni, nel rispetto della storia e della tradizione locale del marchio. Da allora la storia di questo legame ha continuato a crescere, Raffo è diventata la birra della città dei due mari. La vicinanza al territorio è stata rafforzata ulteriormente grazie alla sponsorizzazione della maglia del Taranto Calcio e al Raffo Fest che ogni anno ha portato nella città artisti nazionali e internazionali, per ringraziare la città del suo affetto.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La Polizia di Taranto salva un 15enne vittima di bullismo, voleva suicidarsi

I poliziotti della Sala Operativa di Taranto, hanno ricevuto l’accorata telefonata di una giovanissima ragazza, …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.