martedì 11 Maggio, 2021 - 22:25:47

Taranto, parte il primo “Festival della letteratura Greca e Latina 2014”

LOCANDINAPer vivere in una società avanzata fondata sulla conoscenza e su una forte coesione sociale, è necessario che l’apprendimento non termini sui banchi di scuola o nelle aule universitarie, ma continui per tutta la vita.

E una città come Taranto, l’antica capitale della Magna Grecia che ha dato i natali a Livio Andronico, Archita, Aristosseno e altri grandi umanisti del passato, non può prescindere dallo studio della cultura greca e latina, così radicate nelle sue origini, se vuole superare il momento di profonda crisi economica e sociale che sta attraversando. Il “lifelong learning”, l’apprendimento permanente del cittadino, e la promozione della cultura classica sono alla base del “Festival della Letteratura Greca e Latina – 2014” organizzato dall’associazione “Tarentum Festival”, nata a Taranto grazie all’impegno del presidente Roberto Caprara, archeologo e storico dell’architettura rupestre, già docente di Archeologia medioevale all’Università di Sassari, e dell’architetto Armando Palma, vice presidente, ideatore e promotore dell’iniziativa. Questa prima edizione è stata realizzata con il contributo dell’Aicc – Associazione italiana cultura classica – Delegazione Taranto; del “Teatro delle Forche” di Massafra, il cui direttore, Gianfranco Luce, ha curato la direzione artistica del Festival; e di sei licei della provincia jonica: “Aristosseno”, che ha ospitato tutte le riunioni organizzative, “Archita – Andronico” e “Quinto Ennio – Ferraris” di Taranto, “Moscati” di Grottaglie, “De Ruggieri” di Massafra e “De Sanctis – Galilei” di Manduria.

Il programma della manifestazione è stato presentato questa mattina in conferenza stampa dal presidente dell’associazione Tarentum Festival, prof. Roberto Caprara; dal presidente della delegazione tarantina Aicc, prof. Adolfo Mele, e dalla prof.ssa Poretti; dal preside del liceo “Aristosseno” di Taranto, prof. Salvatore Marzo; dalla preside del liceo “Moscati”, prof.ssa Sturino; dalla prof.ssa José Minervini, tra i relatori della manifestazione; dalla prof.ssa Flore del liceo “Archita” e da alcuni studenti impegnati nell’iniziativa. Sono intervenuti anche il prof. Filippo Di Lorenzo, che ha creduto nell’utilità sociale e culturale dell’iniziativa, e due rappresentanti d’istituto del liceo “Aristosseno”.

Il festival si svolgerà dal 20 al 22 novembre nell’Aula Magna dell’ex Caserma Rossarol, sede del Polo Universitario Jonico in via Duomo, dalle ore 16.00 alle ore 19.00. Saranno tre intense giornate di studio e di spettacolo in cui gli studenti dei licei di Taranto, diretti dai rispettivi insegnanti, reciteranno brani di epica, lirica, commedia, tragedia e filosofia classica, mentre illustri docenti universitari relazioneranno su temi e miti cari alla cultura greca e latina.

Programma: Tutte le giornate saranno introdotte dal presidente dell’associazione Tarentum Festival, Roberto Caprara, e dai docenti dei licei partecipanti. Giovedì 20 novembre, in cui sono previsti anche i saluti delle autorità, gli studenti dei licei “Archita” e “De Ruggeri” si esibiranno, rispettivamente, nelle “recitationes” di brani di lirica ed epica classica, mentre il professor Onofrio Vox dell’Università del Salento terrà la relazione “I primi canti di Saffo e Anacreonte”. Venerdì 21 novembre gli studenti dei licei “De Sanctis” e “Aristosseno” reciteranno brani tratti da tragedie e commedie classiche; la professoressa Olimpia Imperio dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, invece, parlerà di “Padri e figli: l’Edipo Re e l’Edipo a Colono di Sofocle”, mentre la professoressa Josè Minervini si occuperà di temi femminili con “La donna nell’età antica fra mito e realtà”. Sabato 22 novembre, ultima giornata della manifestazione, gli studenti dei licei “Quinto Ennio” e “G. Moscati” interpreteranno brani di filosofia classica; a chiudere gli interventi dei professori, Pasqualina Vozza dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” terrà la relazione “La filosofia a servizio della politica: Cicerone e Seneca a confronto”, mentre Adolfo Mele, presidente dell’Aicc – Taranto, tratterà di “Mito, storia, cronaca: le tappe della storiografia antica”.

Patrocini e Sponsor: La manifestazione si avvale del patrocinio morale della Regione Puglia, della Provincia e del Comune di Taranto, e dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.

L’iniziativa non ha beneficiato di contributi pubblici.

Tra i sostenitori, il liceo “Aristosseno”, la Masseria “Quis Ut Deus”, l’associazione “Nihao Puliya”, il rotary club “Riva dei Tessali”, l’archeogruppo “Espedito Jacovelli”, l’Aicc – Associazione italiana cultura classica – Delegazione Taranto, la “Dea Refrigerazioni” di Antonio Dellisanti e il Museo del Territorio di Palagianello.

Licei con contributo di partecipazione alla I edizione del Festival della letteratura greca e latina: “Aristosseno” di Taranto, “Archita – Andronico” di Taranto , “Quinto Ennio – Ferraris” di Taranto, “Moscati” di Grottaglie, “De Ruggieri” di Massafra, “De Sanctis – Galilei” di Manduria.

 

Licei aderenti senza contributo di partecipazione alla I edizione del Festival della letteratura greca e latina: “Battaglini” di Taranto, “Vittorino da Feltre” di Taranto, “Flacco” di Castellaneta, “Tito Livio” di Martina Franca, “Einstein – Lentini” di Mottola.

Per ulteriori informazioni:

Addetto stampa: dott.ssa Rosa Cambara

Email: rosa.cambara@libero.it

Sito web: http://www.tarentumfestival.com/

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Estratti dal web. Più rispetto per i negri - Marcello Veneziani

Estratti dal web. Più rispetto per i negri – Marcello Veneziani

Ieri mi ha fermato un africano per vendermi qualcosa e mi ha detto “Fratello bianco”. …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.