martedì 20 novembre, 2018 - 13:20:37
Home > La Voce > Locali > Vigilante-sceriffo punta la pistola contro una coppia

Vigilante-sceriffo punta la pistola contro una coppia

Avrebbe inseguito l’auto con la quale poco prima aveva evitato uno scontro. L’avrebbe raggiunta e bloccata con la sua macchina di servizio a lampeggianti accesi e invitato il conducente, pistola in pugno, a scendere con le mani alzate. Il protagonista dell’operazione che ricorda la scena dei telefilm polizieschi è un vigilante di un istituto di vigilanza privata che è stato denunciato per abuso di potere con minaccia armata e tentata aggressione. A raccontare l’incredibile episodio è stata una giovane coppia (di Sava lei di Fragagnano lui, gestori di un esercizio commerciale a Maruggio) che sabato notte si è presentata al pronto soccorso dell’ospedale di Manduria in preda ad un forte stato ansioso. Ai sanitari che li hanno visitati e tenuti sotto osservazione per un paio d’ore, i due giovani hanno descritto quanto gli era accaduto poco prima mentre percorrevano la strada che da Campomarino porta a Maruggio. Forse colpevole di un azzardo di guida che per poco non aveva urtato l’automobile del vigilante-sceriffo, il ragazzo è stato preso di mira da quest’ultimo che con un’inversione rapida si è messo ad inseguirlo. Con una rapida mossa l’uomo in divisa si è messo con l’auto di traverso dalla quale è sceso armato di pistola puntata contro i due fidanzati rimasti impietriti dal terrore. «Pensavamo ci volesse sparare», hanno raccontato ai medici. Ad interrompere qualsiasi proposito del vigilante ci ha pensato la sua macchina che, lasciata senza freno a mano su una strada in pendenza, ha cominciato a scivolare verso un terrapieno costringendo il «pistolero» a lasciare le sue vittime per bloccare il mezzo. E’ stato allora che il ventiduenne ha trovato la forza di ingranare la marcia e sfuggire al suo aggressore. In preda al panico i due giovani sono andati di corsa all’ospedale dove tra le lacrime e ancora tremanti hanno raccontato tutto. Dopo le cure del caso, i protagonisti della brutta avventura hanno presentato denuncia alla polizia di Manduria che ha avviato le indagini del caso. Gli investigatori del commissariato di Manduria avrebbero già convocato la guardia giurata per ascoltare la sua versione dei fatti.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Fortezze e Castelli di Puglia: Il Castello di Monopoli

  Fu l’Imperatore Carlo V ad ordinare la costruzione del Castello di Monopoli, nell’ambito della …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.