venerdì 30 Ottobre, 2020 - 17:40:25

Ambientalisti in prima linea a salvare tre tartarughe marine

Tartaruga ritrovata a Campomarino di Maruggio
Tartaruga ritrovata a Campomarino di Maruggio
Campomarino di Maruggio  – E’ stata ritrovata spiaggiata ma ancora viva, una tartaruga di piccole dimensioni. La testuggine è stata ritrovata sulla battigia  nei pressi del lido Tuareg, da un volontario di Legambiente Maruggio, il quale ha avvisato il presidente della locale associazione ambientalista. Gianfranco Cipriani, presidente, della locale associazione  Legambiente, ha attivato immediatamente la procedura per il recupero. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani di Maruggio ed il medico veterinario incaricato dott. Luca Laporta , quest’ultimo ha proceduto ai controlli di rito e ha preso in custodia la piccola tartaruga portandola a Taranto dove è stata  affidata al personale del WWF  di Policoro.

Nella giornata martedì  altra storia, quella della tartaruga trovata nella località “Mirante”di Campomarino di Maruggio. La testuggine di età massima 15 anni, la cui lunghezza del carapace é di circa 70 cm. per un peso di oltre 20 Kg..visitata dal Dott. La Porta Luca del Servizio Veterinario dell’ ASL di Taranto si presentava alquanto debilitata a causa dell’ ingerimento di alcuni ami ancora legati alla lenza che fuoriusciva dalla bocca.

Tartaruga ritovata il località Mirante
Tartaruga ritrovata il località Mirante

Ieri pomeriggio, presso il Comando dei Vigili Urbani di Maruggio che avevano in consegna provvisoria la tartaruga, si sono portati il Direttore del Centro recupero Oasi WWF di Policoro (Dott. Tonino Colucci e il Biologo (Dott. Gianluca Cirelli) i quali tramite scanner hanno rilevato la presenza di ami conficcati nell’esofago e nell’intestino. Domani mattina la tartaruga verrà trasportata presso la Clinica veterinaria di bari dove sarà sottoposta ad intervento chirurgico nella speranza di poterla salvare.

 

11001611_718310024957065_8666064913057389051_o
Tartaruga ritrovata a Marina di Lizzano in zona Palmitiello a

 

Nella mattinata di mercoledì scorso, sul tratto di spiaggia della località balneare “Palmintello” i titolari dela Pizzeria “Terrazza Mare”, dopo aver soccorso un esemplare di tartaruga marina “caretta caretta”, hanno provveduto a contattare gli operatori del Centro Recupero Tartarughe Marine dell’ Oasi WWF di Policoro (MT) Eeraklea del Bosco Pantano. Sul posto é intervenuto il personale specializzato del Centro recupero nella persona di Francesca Catucci che ha portato il primo soccorso alla tartaruga e poi, prelevato l’esemplare per portarlo al centro dove è stata sottoposta ad indagini più approfondite. Il giovane esemplare di età massima 5 anni, ha una lunghezza carapace di 23 cm. e una larghezza di 21,5 cm.. Si presentava molto debole a causa delle mareggiate che hanno interessato il tratto di costa in questi ultimi giorni ma la Dott.ssa Francesca Catucci che ha chiamato la tartaruga “Giada”, come la signora trentina che l’ha trovata e salvata, ha commentato: “Siamo speranzosi per farla ritornare al Grande Fratello Blu”.

Foto Legambiente Maruggio e Mimmo Carrieri

 

 

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La Polizia di Taranto salva un 15enne vittima di bullismo, voleva suicidarsi

I poliziotti della Sala Operativa di Taranto, hanno ricevuto l’accorata telefonata di una giovanissima ragazza, …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.