giovedì 19 Settembre, 2019 - 14:54:47
Home > Cronaca > Deturpamento dell’ambiente marino: sequestrati 20 kg di oloturie

Deturpamento dell’ambiente marino: sequestrati 20 kg di oloturie

La Guardia Costiera di Taranto, durante le prime luci dell’alba di questa mattina, ha sorpreso un pescatore di frodo che trasportava 20 kg di Oloturie (c.d. cetrioli di mare) a bordo della propria auto.

L’uomo aveva appena terminato la sua attività di pesca illecita e, dopo aver posizionato il prodotto ittico all’interno di secchi bianchi posti nel bagagliaio dell’auto, è stato bloccato dai militari della Guardia Costiera. Il prodotto è stato sequestrato e rigettato in mare in quanto ancora vivo ed il pescatore di frodo deferito alla competente Autorità Giudiziaria.

L’operazione di polizia giudiziaria condotta dalla Guardia Costiera si inserisce nell’ambito della continua ed incessante attività finalizzata a contrastare il deturpamento ed il danneggiamento dell’ecosistema marino.

Gli esemplari della classe delle Holothuroidea, difatti, rientrano tra le specie marine protette la cui pesca è vietata dal Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Territorio del 27/02/2018. Le ricerche scientifiche effettuate dal C.N.R. hanno evidenziato il ruolo centrale di tale specie nella produttività dell’ecosistema marino, la cui pesca indiscriminata è causa di gravi ed irreparabili danni all’ambiente marino, nonché di diminuzione della biodiversità ed alterazione degli equilibri ecologici.

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Fortezze e Castelli di Puglia: Il Castello di Montesardo

A causa della sua posizione sopraelevata, Montesardo ha costituito da sempre un interessate punto di …