mercoledì 23 Settembre, 2020 - 21:43:24

Grease il musical: ancora un successo de La Filodrammatica Maruggese.

grease_2013 maruggioMaruggio – Grease uno dei musical più famosi della storia, reso ancora più conosciuto dalla versione in celluloide, quella con John Travolta e Olivia Newton John. Grease è in scena in questi giorni nel  Cine Teatro Impero di Maruggio ad opera de La Filodrammatica Maruggese, che già si è occupata negli anni addietro, di far rivivere  sul palco maruggese altri  famosi musical: Aggiungi un posto a tavola, Rugantino, Pinocchio, Tutti pazzi per il musical.
Ieri sera la prima delle quattro serate dedicate al musical americano nato nel 1971 dalla penna di Jim Jacobs e Warren Casey.  Grease deve il suo nome alla volontà di Jacobs di celebrare una certa caratteristica untuosità della cultura americana:  “Un salto indietro ai tempi d’oro del rock ‘n’ roll in una scuola superiore frequentata da giovanotti imbrillantinati e relative fidanzate. Un ritorno a un genere di vita che appariva centrato sulle acconciature (oleose e appiccicose), sul cibo (economico, grasso, hamburgers e molli patatine fritte) e su favolose automobili fuori serie (sporche e infangate) o su qualsiasi altra cosa “unta”; decisi così di chiamarlo Grease“.

Una serata divertente, rilassante  che i ragazzi de La Filodrammatica Maruggese hanno saputo regalare al numeroso pubblico presente in teatro, bravissimi tutti, belle voci da far venire la pelle d’oca per il solo fatto di non essere dei professionisti. Il pubblico  ha regalato tantissimi meritati applausi alla bella voce di  Sabrina Dimitri (Sandy) e Antonio Lanzo (Danny), alla straordinaria interpretazione di Maria Lanzo nei panni di Rizzo, alla divertente Serena Guida (Frenchy),Emanuele De Pace (Kenickie), Debora Dimitri ( Jan),Cosimo Sansonetti (Roger), Amadia Sansonetti (Marty), Alessandro Pricci (Sonny), ), Umberto Frascina (Doody), Raffaello Bortone ( Vince Fontaine), Alba Palummieri (Miss Lynch), Giulia Summa ( Patty), Claudia Ciaccia (Cha Cha Di Gregorio) Giuseppe Palummieri (Eugene). Tutti grandiosamente bravi nessuno si è risparmiato e sul palco hanno tutti dato il massimo e  si notava  che si divertivano tanto.

La storia

Fu a Chicago, Illinois, intorno a marzo-aprile 1970. Ad un party, quasi per gioco, tirai fuori alcuni dei miei vecchi 45 giri degli anni ’50. Queste canzoni apparvero subito alquanto datate a confronto con il funk psichedelico degli anni ’70, ma allo stesso tempo rappresentavano un cambiamento di velocità contro la melodia ripetitiva tanto cara in quei giorni.

E fu così che proposi a Warren Casey la mia bizzarra idea: un musical a Broadway che utilizzasse la musica degli ultimi anni ’50.
Warren sollevò la più ovvia delle domande: “Grandioso, ma di cosa tratterà lo spettacolo?”
Qualche birra più tardi l’idea mi balenò in mente: un salto indietro ai tempi d’oro del rock ‘n’ roll in una scuola superiore frequentata da giovanotti imbrillantinati e relative fidanzate. Un ritorno ad un genere di vita che appariva centrato sulle acconciature (oleose e appiccicose), sul cibo (economico, grasso, hamburgers e molli patatine fritte) e su favolose automobili fuori serie (sporche e infangate) o su qualsiasi altra cosa “unta”; decisi così di chiamarlo “Grease”.
Inizialmente Warren non prese sul serio la cosa, asserendo che poteva essere solo un sogno, ma poi, quando venne licenziato dal suo impiego di direttore di filiale in svariati negozi, decise di sedersi alla sua macchina da scrivere ed abbozzò una prima stesura della scena del pigiama party. Iniziò così la nostra collaborazione nel creare una storia che prendeva in giro tutti quei film hollywoodiani che celebravano il rock ‘n’ roll degli anni ’50.
Warren (un ex insegnante di scuola superiore) scrisse i testi delle canzoni che parodiavano i suoni primitivi dei primi rockers mentre io (un ex studente imbrillantinato degli anni ’50) composi le melodie imitando gli originali.
Un fatto poco noto: Grease è probabilmente l’unico grande spettacolo di Broadway interamente composto su chitarra.

Ma la caratteristica principale di Grease è DIVERTIRSI! E allora sedete, rilassatevi e buon divertimento! Grease è una celebrazione, una festa delle migliori; era divertimento allora e lo sarà ora!”

Jim Jacobs

La colonna sonora di Grease, rimasta per settimane al primo posto delle classifiche in molti paesi, gode di canzoni diventate dei classici da repertorio; in Gran Bretagna “You’re The One That I Want” e “Summer Nights” sono arrivate entrambe in vetta alle classifiche e vi sono restate per anni e la canzone “Hopelessly Devoted to You”, cantata nella versione cinematografica da Olivia Newton-John, ha ricevuto anche una nomination al premio Oscar per la migliore canzone originale nel 1979.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Conferita all’artista Pietro Palummieri la Cittadinanza Benemerita

Il Consiglio Comunale di Maruggio, nella persona del sindaco Alfredo Longo, ha conferito questa mattina …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.