giovedì 29 Ottobre, 2020 - 3:52:41

I GAL della Puglia a Expo Milano 2015 con il progetto “Puglia rurale: la Puglia sposa il mondo” per promuovere le eccellenze del loro territorio a livello internazionale

gal_ expo

Le eccellenze della Puglia rurale conquistano Expo! Dal 7 settembre al 4 ottobre 2015, i 25 GAL (Gruppi di Azione Locale) della Puglia, all’interno del padiglione di Alessandro Rosso Group (ingresso consigliato Roserio) presentano sapori e saperi, cultura, tradizioni e paesaggi tipici del tacco d’Italia al resto del Mondo.
I GAL pugliesi, suddivisi per gruppi, saranno protagonisti in un’area allestita ad hoc all’interno del Padiglione per promuovere il progetto “Puglia rurale: la Puglia sposa il mondo” che ogni settimana culminerà con un evento di grande attrazione dedicato al pubblico di Expo. Sarà un viaggio vero e proprio all’interno della Puglia rurale per valorizzare i prodotti locali, promuovere i brand enogastronomici, educare ad una alimentazione consapevole, incentivare il turismo. Tante le attività in programma nel corso del mese: show cooking, aperitivi tipici, “matrimoni” tra prodotti pugliesi e quelli di altri Paesi nel Mondo, degustazioni enogastronomiche, musica, laboratori artigianali e tanto altro. Expo Milano 2015 è una grande occasione per i GAL pugliesi per farsi conoscere e stabilire contatti con il resto del Mondo.

Il progetto è stato esposto in tutti i suoi dettagli durante la conferenza stampa di lunedì 7 Settembrein EXPO presso Alessandro Rosso Corporate Pavilion, viale 28 n8. Durante la conferenza sono intervenuti: Piero Galli, direttore sales and entertainment division di Expo 2015; Loredana Vavassori, CEO Alessandro Rosso Group; Rita Mazzolani, direttore del GAL capofila del progetto; Ernesto Soloperto, presidente GAL Terre del Primitivo, capofila del progetto; Albano Carrisi, testimonial d’eccellenza della Puglia.

IL PROGETTO
“Puglia Rurale: la Puglia sposa il mondo”,- Expo Milano 2015- è un progetto regionale di cooperazione interterritoriale che coinvolge tutti i venticinque Gruppi di Azione Locale pugliesi e l’Accademia Italiana della Vite e del Vino (ente morale con decreto del Presidente della Repubblica). Un’occasione per portare nella prestigiosa vetrina mondiale il modello culturale della Dieta Mediterranea che punta ad una corretta alimentazione, alla tutela della natura, alla valorizzazione di cultura e tradizioni promuovendo un corretto stile di vita all’insegna della sostenibilità.

I GAL
Nell’ambito dell’iniziativa della Comunità Europea Leader, finalizzata a valorizzare le potenzialità di un territorio, i GAL (Gruppi di Azione Locale) hanno il compito di elaborare le strategie di sviluppo e sono i responsabili della loro attuazione. I GAL sono costituiti da un insieme di partner pubblici e privati, espressione equilibrata e rappresentativa delle varie componenti socio-economiche del territorio.
I GAL pugliesi, con capofila il GAL Terre del Primitivo, presieduto da Ernesto Soloperto e diretto da Rita Mazzolani, coordinatrice del progetto sono: Alto Salento, Meridaunia, Conca Barese, Colline Joniche, Daunia Rurale, Daunofantino, Capo di Santa Maria di Leuca, Gargano, Le città di Castel del Monte, Luoghi del Mito, Piana del Tavoliere, Ponte Lama, Serre Salentine, Sud Est Barese, Terra d’Arneo, Terra dei Messapi, Terra d’Otranto, Valle della Cupa, Valle d’Itria, Isola Salento, Terra dei Trulli e di Barsento, Fior d’Olivi, Terre di Murgia, Murgia Più.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Furti di energia elettrica e gas nel mirino della Polizia di Stato. A Manduria 35 appartamenti con allacci abusivi

Scoperti nel capoluogo ed in provincia , numerosi allacci abusivi sulle forniture domestiche. Denunce per …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.