lunedì 26 Ottobre, 2020 - 2:42:33

LA NOTTE DEI LICEI DEL DE SANCTIS GALILEI SPOSA LA V EDIZIONE DI ROSSO INCHIOSTRO

SIGNIFICATIVA ESPERIENZA DI SERVICE LEARNIG PER GLI STUDENTI

Nell’ambito della V edizione di Rosso InChiostro, evento unicoorganizzato dalla Pro Loco di Manduria e imperniato sulla valorizzazione della cultura territoriale, compresa la produzione gastronomica e vinicola, per cui la città messapica è rinomata a livello nazionale e internazionale, il Liceo “De Sanctis Galilei” di Manduria, nella serata di domenica 22 dicembre, è uscito fuori, sul territorio, portando tra le strade cittadine la sua tradizionale esperienza, attraverso la realizzazione in esterna del “La Notte dei Licei”, evento a sua volta iscritto nel circuito nazionale della “Notte del liceo classico”. Dirigente, docenti e studenti del Liceo manduriano hanno così offerto il proprio personale contributo,rispondendo con esimio sforzo organizzativo all’appello di festosa collaborazione della comunità manduriana, dando luogo all’allestimento di diverse esibizioni artistico-culturali,  volte alla promozione del protagonismo e del benessere degli studenti. Il palinsesto della  “Notte dei Licei” si è presentato, come sempre,davvero variegato, incontrando tutti i gusti, abbracciando idealmente le diverse epoche della storia e suggerendo una riflessione intima e accorata allo stesso tempo: dalla lettura interpretativa dei versi più suggestivi della poesia latina, a cura degli studenti della 3BC, con coreografie “The sparklingdi Birtolo Laura della classe 3CS, si è passati a realizzare un museo interattivo, “L’amore nella storia” della 4AC, che ha messo in scena le coppie di innamorati più famose di ogni tempo, da Antonio e Cleopatra ai principi Carlo e Diana d’Inghilterra; dall’evento-conferenza TED “L’uomo è ciò che mangia, realizzato dalla 4ASU, per riflettere sui temi dei disturbi alimentari e dell’importanza di una dieta sana ed equilibrata, allasinuosa danza orientale della campionessa Sara Chianura, studentessa della classe 2ASU; dalla performace “Il guazzabuglio del cuore umano”, spettacolo liberamente ispirato da “I Promessi Sposi”, rielaborato dagli studenti di 2BSU e 2CL, al confronto tra “Ragione e Sentimento”,  evento che ha unito la passione per l’arte pittorica dedicata al mondo femminile con la narrazione istrionica, grazie ad un’idea partorita dalla 5BL; dall’accostamento “Tra la terra e il cielo”, kermesse di recitazione musicata, frutto del felice connubio tra le classi 3BL e 3BS, alle esibizioni canore in cui si sono alternati Medley natalizio”, a cura di Sara De Luca e Chiara Nigro della3CS, e “The Whispers, un duetto di chitarra e canto di Sofia Baldani, 3AL, e Alessandra Riezzo, 4CS; fino a arrivare allo spettacolo “Poetry is musique, vamos a rapearla”, in cui gli studenti della classe 4BL hanno mescolato l’amore per la declamazione dei versi italiani con il ritmo e la musicalità delle lingue inglese, francese e spagnola. A rendere l’atmosfera ancora più magica hanno, inoltre, contribuito gli sfarzosi abiti d’epoca che gli studenti del Liceo manduriano hanno indossato, grazie alla cortese e generosa concessione offerta dall’Associazione culturale “Terra Nostra di Fragagnano e dall’IISS “Del Prete-Falcone”, settore professionale –indirizzo “Industria e artigianato per il Made in Italy di Sava.

Il bilancio altamente positivo dell’evento ha soddisfatto pienamente l’intera comunità scolastica del Liceo manduriano, che, insieme al dirigente scolastico, prof.ssa Maria Maddalena Di Maglie, si è riversata nelle vie cittadine ad ammirare l’impegno sul campo di studenti e studentesse, che si sono messi alla prova, coniugandoinsieme condivisione, emozione, vissuto, interesse, competenze e motivazione, secondo lo spirito collaborativo proprio del service learning che, trasformando le attività in apprendimento significativo, ha lo scopo di responsabilizzare gli allievi alle problematiche e alle dinamiche sociali del territorio e della comunità di appartenenza, rendendoli cittadini partecipi e responsabili.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Avetrana, firmato il Patto per la sicurezza urbana

Il Comune partecipa al bando ministeriale per realizzare un impianto di videosorveglianza Prevenzione alle forme …