mercoledì 16 Ottobre, 2019 - 5:14:34
Home > Rubriche > Marcello Veneziani: gli estratti dal Web > Osare strade proibite, andare contro i ragionevoli calcoli, le misurate motivazioni.

Osare strade proibite, andare contro i ragionevoli calcoli, le misurate motivazioni.

folliaNon resta che la pazzia. Non la pazzia di chi perde la mente, e nemmeno la pazzia di chi perde il mondo, la realtà, le persone. Ma la pazzia consapevole di chi sa che la vita svanisce e allora si sporge oltre le regole e osa il tutto per tutto in un gioco assurdo che si beffa della vita e della morte, come se ambedue non lo riguardassero…

Osare strade proibite, andare contro i ragionevoli calcoli, le misurate motivazioni. Senza perdere la testa, ma rivolgendola altrove. Non accettare lo spirito del tempo e di ogni tempo, non rifugiarsi nell’abitudine, non indietreggiare se si scopre di camminare da soli su strade intentate o in direzione opposta alla marcia corrente.

Offrirsi alla follia non è cedere alla furia animale di chi non ragiona, lasciarsi portare dagli impulsi e dalle allucinazioni; no, è farsi pazzo nella piena lucidità della mente, varcare la norma con tutta la lucidità possibile. Non per violare qualcosa, violentare qualcuno, spaventare gli astanti, semmai coltivare incruente rivolte per snidare la verità nel suo nascondiglio e farla danzare, come dervisci, intorno al cerchio della sua perfezione. Quel seme si chiama follia si chiama coraggio e visione. Pazzi sono i coraggiosi visionari. La visione sorge nella mente e il coraggio viene dal cuore.

Marcello Veneziani – Anima e Corpo

www.facebook.com/notes/marcello-veneziani-pagina-autorizzata

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Il maestro che rivoluzionó il pensiero di dipingere i volti. Raffaello Sanzio a 500 anni dalla morte

La devozione e la purezza degli occhi delle donne. I fanciulli tra le mani delle …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.