giovedì 11 Agosto, 2022 - 8:03:10

Simone Cristicchi a Taranto in “La buona novella” di Fabrizio De André

Simone Cristicchi orizzontale

Una nuova prestigiosa produzione in “prima assoluta” per il cartellone del Mysterium Festival 2015: Simone Cristicchi ne “La buona novella” di Fabrizio De André, per la prima volta eseguita in versione per orchestra sinfonica e coro!

Questo attesissimo concerto, uno dei principali eventi del Mysterium Festival 2015, si terrà mercoledì prossimo, 1° aprile, al Teatro Orfeo di Taranto (ore 21.00); per informazioni e biglietti: Orchestra Magna Grecia, via Tirrenia n.4 Taranto (099.7304422) e via Giovinazzi n.28 (cell. 345.8004520), o Basile Strumenti Musicali, via Matteotti n.14 Taranto (099 4526853), www.mysteriumfestival.it.

 In una straordinaria performance teatral-musicale, al Teatro Orfeo di Taranto si misurerà con questo capolavoro di Fabrizio De André il “cantattore” Simone Cristicchi, consacrato dalla critica come l’artista italiano contemporaneo più completo, capace di coniugare teatro civile e musica in un “Musical-Civile” che fa da capo-genere.

In questa inedita versione sinfonica de “La buona novella”, con Simone Cristicchi sul palco del Teatro Orfeo ci saranno l’Orchestra ICO Magna Grecia di Taranto e il Coro “Archita” diretti da Valter Sivilotti, il musicista che ha composto la partitura di questa nuova versione sinfonica.

Si tratta di una nuova produzione de “La buona Novella” di Fabrizio De André, nata da un’idea di Valter Sivilotti e Giuseppe Tirelli, con testi di don Andrea Gallo e don Pierluigi Di Piazza, che ha anche ottenuto il patrocinio morale della Fondazione “De André” Onlus di Milano.

L’impianto musicale di base è quello del lavoro discografico di Fabrizio De André, al quale è stata aggiunta la canzone “Gesù” cantata dallo stesso De André prima ancora di incidere “La buona Novella”.

Nell’occasione il musicista Valter Sivilotti ha curato una profonda “elaborazione” della partitura di De André operando un procedimento di destrutturazione delle combinazioni armoniche originarie, risalenti a ormai 45 anni fa, e ricostruendo ex novo il tessuto musicale dell’opera; Sivilotti ha così ottenuto una “nuova” partitura de “La buona novella” caratterizzata da una combinazione timbrica “contemporanea”.

Simone Cristicchi reciterà anche un inedito monologo, drammatico e ironico allo stesso tempo, in cui “fantastica” il ritorno sulla terra di Gesù, facendogli vivere la stessa Via Crucis degli “ultimi” di oggi: considerato “clandestino”, Cristo sarà prima inviato in un centro di identificazione ed espulsione, finirà poi in carcere e, infine, tra i clochard in una stazione.

È la denuncia forte del “cantattore” Simone Cristicchi nei confronti di una società sempre più lontana del messaggio evangelico, una società che ha dimenticato il comandamento “ama il tuo prossimo come te stesso”, un monologo che presenterà una figura nuova e innovativa di Gesù.

D’altronde, quarantacinque anni addietro anche Fabrizio De André, nel suo concept album “La buona novella”, fece emergere, partendo dalla lettura dei Vangeli apocrifi, la vocazione umana e terrena, quindi provocatoria e rivoluzionaria, della figura storica di Gesù di Nazareth.

Il Mysterium Festival 2015 è una manifestazione organizzata dal Comune di Taranto e dalla Curia Arcivescovile di Taranto, in partenariato con Regione Puglia e Confindustria Taranto, e con il coordinamento dell’Orchestra ICO Magna Grecia di Taranto e Matera.

Contribuiscono alla sua realizzazione anche altri “attori” istituzionali e privati del territorio tarantino, tutti insieme in un grande sforzo corale per la realizzazione di un festival che intende rappresentare, a favore dei turisti presenti a Taranto nel periodo pasquale, una articolata offerta artistica e culturale in grado di creare una cornice che impreziosisca ulteriormente gli splendidi Riti della Settimana Santa di Taranto (programma www.mysteriumfestival.it).

Infatti collaborano alla sua realizzazione anche MIBACT, Le Corti di Taras, Fondazione per la cultura Taranto, Scorpione Editrice, Puglia Promozione, Interfidi, Camera di Commercio di Taranto, ConfCommercio Taranto, ANCE, Politecnico di Bari (Sezione di Taranto), Conservatorio statale “Duni” di Matera, Associazione Panificatori della Provincia di Taranto, Centro Servizi Volontariato di Taranto, Nuovo Dialogo.

Inoltre, sostengono Mysterium Festival 2015 UBI Banca Carime, Elisir San Marzano Borsci, Programma Sviluppo, COMES Group, MEPIT Mitsui E&P Italia B, Chemipul Italia, Total, Shell, Banca di Credito Cooperativo di San Marzano e Andriani Boutiques Taranto. Attraverso il connubio fra arte e attività commerciali, si è voluto promuovere e dare impulso al centro cittadino di Taranto: saranno coinvolti, infatti, oltre venti negozi che, nelle loro vetrine, ospiteranno un’opera di arte contemporanea realizzata da altrettanti artisti pugliesi.

SIMONE CRISTICCHI Biografia

Simone Cristicchi (cantautore, attore, scrittore) nasce a Roma nel 1977. Parallelamente alla passione per il disegno (è stato allievo di Jacovitti) scorre amore autentico per la canzone d’autore e teatro. Nel ’98 l’incontro con il suo produttore Francesco Migliacci. Nel 2005, l’esordio e il successo con il singolo (pubblicato da Sony Music) “Vorrei cantare come Biagio”. La critica musicale gli riserva una pioggia di premi. Nel 2006 il primo album “Fabbricante di canzoni” e incluso nel cd, oltre a “Studentessa universitaria”, un capolavoro: il duetto con Sergio Endrigo “Questo è amore”. Stylus Magazine, settimanale Usa, seleziona il disco come “Album of the week”. Nel 2007 al Festival di Sanremo la consacrazione con la canzone “Ti regalerò una rosa”. Una lettera commovente con protagonista la follia. Vince il Festival, il Premio della Critica, parte lo spettacolo teatrale “Cim” e il libro supera le 80.000 copie vendute. Dal 2008 al 2014: partecipa in due occasioni al Festival di Sanremo (2010 “Meno Male” e 2013 con “Mi manchi” e “La prima volta che sono morto”); è in tour con il Coro dei Minatori di Santa Fiora; e porta in scena due spettacoli teatrali di grande successo, accompagnati dalla pubblicazione di rispettivi libri:“Li Romani in Russia” (il monologo narra della tragica Campagna di Russia del 1941-43 e riceve il plauso dell’ex Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano) e “Mio nonno è morto in guerra” (monologo sulle storie di piccoli eroi quotidiani attraversati da un terremoto della Storia: la seconda guerra mondiale). Entrambi gli spettacoli superano le 200 repliche. La critica lo consacra come l’artista italiano contemporaneo piu’ completo. Ha coniugato teatro civile e musica in un Musical-Civile che fa da capo-genere. E’ il 22 ottobre 2013 e il Teatro Rossetti di Trieste, battezza il suo 4° spettacolo teatrale: “Magazzino 18” con la regia di Antonio Calenda. Si accendono riflessioni e polemiche. 6 giorni consecutivi di sold out e standing ovation con oltre 10 minuti di applausi. 70.000 spettatori in 120 repliche. Il 10 febbraio 2014, Rai1, trasmette lo spettacolo che emoziona il pubblico tv e raccoglie un ottimo share. Uno spettacolo atteso da più di 60 anni che riceve applausi e commuove per aver saputo affrontare con grande sensibilità ed equilibrio il racconto di un esodo, quello degli italiani d’Istria, Fiume e Dalmazia. Un racconto che parte proprio dal Magazzino 18, il magazzino che vide raccogliere tutti i beni e le “vite” di oltre 350.000 profughi italiani. In 5 mesi, dall’esordio, oltre 34.000 spettatori assistono e si appassionano allo spettacolo. ettembre 2014 e “Magazzino 18” approda in Canada, a Toronto. Raccoglie l’ennesima
standing ovation. Lo spettacolo è in scena, in Italia e all’estero, per tutto il 2015/2016.

VALTER SIVILOTTI ha studiato pianoforte con Claudio Mansutti e composizione con Daniele Zanettovich presso il conservatorio “J. Tomadini” di Udine. Da molti si dedica con crescente interesse ad un lavoro di (ri)composizione collaborando con artisti provenienti dal mondo della canzone d’autore: Silvio Rodriguez , Sergio Endrigo, Edoardo De Angelis, Rossana Casale, Tosca, Nicola Piovani, Giorgio Conte, Bruno Lauzi, Omara Portuondo, Ron, Elisa, Antonella Ruggiero, Alice, Milva, Neri Marcorè, Gennaro Cosmo Parlato, Angela Luce, Giusy Ferreri, Francesco Bianconi (Baustelle), Francesco Di Giacomo (Banco del mutuo soccorso), Simone Cristicchi, Gigliola Cinquetti, Lena Chamamyan, Giò di Tonno, Mariella Nava, Allan Taylor, Enzo Iacchetti… Ha collaborato, in qualità di compositore/direttore, con importanti istituzioni musicali: Orchestra Sinfonica del Teatro Verdi di Trieste, Orchestra sinfonica del Teatro Massimo di Palermo, Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra del Teatro Vittorio Emanule di Messina, Orchestra Filarmonica di Zagabria (HR), Orchestra Mitteleuropea, Orchestra Sinfonica di Santiago di Cuba, Orchestra Sinfonica di Camaguey , Orchestra Slovenicum (SLO), Orchestra sinfonica “Tito Schipa”della provincia di Lecce, Orchestra Della Provincia di Bari, Orchestra della Magna Grecia, Orchestra dell’Accademia Naonis di Pordenone, Orchestra Sinfonica di Brasov (Romania) Orchestra Cajkovskij della provincia di Udmurtia (URSS) ,Orchestra I Virtuosi Italiani di Verona, Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra “Allegro Vivo” di Vienna.… Ha scritto le musiche per “La variante di Luneburg” fabula in musica interpretato da Milva e Walter Mramor, lo spettacolo teatrale in tourné dal 2007 è stato rappresentato in Italia ed all’estero. Il balletto con musiche originali “Voglio essere libero” commissionato dal Mittelfest è stato presentato in prima assoluta a Cividale (UD), vincitore del premio Anita Bucchi come miglior musica per balletto 2009. Ha Scritto le musiche per la spettacolo “Altro di me …” di Maurizio Costanzo ed Enrico Vaime con Katia Ricciarelli e Francesco Zingariello. Il Musical Civile “Magazzino 18” , vincitore del premio “Le maschere del teatro” come miglior musica per teatro, scritto con Simone Cristicchi e diretto da Antonio Calenda è attualmente in tourneé nei maggiori teatri italiani Cavaliere all’ordine della Repubblica Italiana Docente presso il conservatorio R. Duni di Matera

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

VISITA DEL DIRETTORE MARITTIMO DELLA PUGLIA E DELLA BASILICATA IONICA AGLI UFFICI LOCALI MARITTIMI DI  MARUGGIO E POLICORO

VISITA DEL DIRETTORE MARITTIMO DELLA PUGLIA E DELLA BASILICATA IONICA AGLI UFFICI LOCALI MARITTIMI DI  MARUGGIO E POLICORO

Proprio nel periodo di maggiore impegno e più incisiva attività che, su tutto il litorale …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.