domenica 18 novembre, 2018 - 0:21:18
Home > Cultura e Eventi > Cultura > Grazia, eleganza e bellezza, il concerto del Maestro Sara Lacarbonara alla prima edizione di “Intrecci D’Arte”

Grazia, eleganza e bellezza, il concerto del Maestro Sara Lacarbonara alla prima edizione di “Intrecci D’Arte”

TARANTO – Un concerto colmo di una forte carica emotiva, quello tenuto dal M° Sara Lacarbonara, nell’ambito della prima edizione di “Intrecci D’Arte”, concept di fotografia e arti performative, organizzato dall’associazione culturale “Programma Cultura”, sotto la direzione artistica di Domenico Semeraro, che si è svolto lo scorso weekend in tre prestigiose location di Taranto, quali il salone degli Specchi, del Municipio, Palazzo Pantaleo e Villa Peripato.

Brillante e poderosa, la concezione musicale espressa dalla pianista nella sua esecuzione, nell’atto di creare una saldatura sonora fra polifonia e avanguardia pianistica, da cui è derivata un’interpretazione musicale e tecnica nella quale l’intero apparato sonoro è risultato calibrato e pensato secondo un’idea ben chiara, dove le diverse modalità di legato e staccato respiravano all’unisono con il palpito sentimentale e il virtuosismo. Tecnica solida, matura ma fantasiosa, guidata da un lavoro di scavo sempre pregnante, dal quale è facile desumere la versatilità dell’artista, il M° Sara Lacarbonara ha fatto bella mostra di doti interpretative e competenze, dove il rigore stilistico era ben coniugato con la grazia, l’eleganza e la bellezza proprie dell’artista. Non sono mancati autentici slanci virtuosistici, alternati a momenti in cui la pianista si abbandonava alle sonorità più intime.

 

In un evento, in cui protagonista era l’arte in tutte le sue forme espressive e comunicative, Sara Lacarbonara ha trasformato il pianoforte in una tavolozza di colori, da cui attingere per creare le sue tele cromatiche, toccando i punti più profondi e sensibili dell’anima. Esattamente come un direttore d’orchestra, che non può lasciar a briglia sciolta nessuna delle sezioni, al fine di sovrintendere alla resa complessiva, il M° Sara Lacarbonara ha amalgamato arpeggi lunghi e sontuosi con volumi impalpabili e smorzati, con un uso ponderato del pedale e una padronanza del tocco, che hanno reso la pienezza del discorso musicale. Il talento tarantino, sta per intraprendere una serie di concerti che la porteranno in Francia, e in molti importanti teatri esteri.

Attiva con la didattica sul territorio locale, ha fondato insieme al M° Giovanni Marinotti, secondo clarinetto presso l’Orchestra ICO della Magna Grecia, l’Accademia Musicale Arthemis, con sede in via Giotto di Bondone, a Taranto e in via Regina Margherita, a San Marzano di San Giuseppe.

Foto: Domenico Semeraro

Alessandra Basile

 

Commenta con Facebook

Notizie su Alessandra Basile

Alessandra Basile
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, presso l'Università degli Studi "Aldo Moro" di Bari, con tesi in Archeologia, prosegue gli studi in campo gestionale conseguendo un master in "Management dei sistemi turistici e culturali" e diverse attestazioni in campo di studio e ricerca di critica artistica e letteraria. Da anni impegnata nella divulgazione culturale, per la promozione e valorizzazione del territorio, ha al suo attivo importanti collaborazione redazionali con testate nazionali e regionali, per cui ha curato rubriche di divulgazione scientifica, letteratura, arte e ambiente. Scrittrice di narrativa per ragazzi, è attualmente organizzatrice di eventi culturali, a sostegno di una sempre maggiore diffusione e fruizione del patrimonio artistico locale.

Leggi anche

Taranto, sicurezza alimentare: Guardia Costiera sequestra 4 quintali di mitili

“Continua incessante l’attività della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Taranto a tutela dei …